1 2 3 4 5
13/11/2018 Il blog di Idee
Dal paese dell'Utopia alla nostra realtà - Maria Rita Parsi alla XIV Convention di iDEE

"Una cartina del mondo che non contenga Utopia non è degna neppure di uno sguardo, perché tralascia il paese nel quale l'umanità continua ad approdare. E, quando vi approda, l'umanità si guarda intorno, vede un paese migliore e issa nuovamente le vele."

PARSICitando Oscar Wilde la psicologa e psicoterapeuta Maria Rita Parsi ha introdotto il suo intervento come relatrice alla XIV Convention di iDEE.

Il paese dell'Utopia, quell'idilliaco e perfetto orizzonte al quale l'uomo si rivolge, è al tempo stesso una meta e un incredibile mezzo di crescita e miglioramento personale, è il panorama e l'universo che serve per trovare nuova forza, nuovi stimoli, nuove idee per poi spiegare ancora le vele e tornare a navigare nella propria realtà.

E proprio questo riferimento al miglioramento personale e del mondo nel quale viviamo è stato una costante dell'intervento della relatrice, abbracciando il tema della Convention di quest'anno, incentrato sul tema del valore e delle modalità della partecipazione delle donne nei vari ambiti nei quali si trovano a essere protagoniste, con la necessità di tutti noi, evidenziata dalla Parsi, di poterci affermare con forza e libertà : "Dobbiamo esprimere con coraggio ciò che pensiamo, dire ciò che proviamo, prendere atto di ciò che si può fare. Ciascuno faccia il meglio che può perché esporsi cambia la vita. Chi non si espone fa un regalo alla morte, muoiono le idee e i diritti".

E davanti alle domande dei partecipanti, che mettevano in luce quanto per una donna non sia sempre facile riuscire a esporsi, conciliare vita privata e lavoro e allo stesso tempo convivere con un costante senso di colpa, in parte retaggio culturale, in parte rigidità di un percorso ancora lungo verso la paritò di genere, la Parsi ha risposto:

"Questo senso di colpa si attenuerà davanti a una piena collaborazione degli uomini in tutte le sfere considerate prettamente 'femminili', bisogna educare le nuove generazioni a questo pieno e reciproco aiuto, e garantire ulteriori strumenti di formazioni dalla famiglia agli ambienti di lavoro" e conclude "è altresì necessario che le donne imparino a lavorare davvero sia con altre donne sia con gli uomini in modo pacifico, che vengano formate per la gestione di ruoli di responsabilità e di potere e che però, al tempo stesso, sappiano favorire sempre una piena integrazione tra le diversità di uomini e donne."

Sono stati dunque diversi gli spunti di riflessione offerti ai partecipanti come singoli, e a noi come Associazione, per mettere in discussione e ricercare strumenti sempre nuovi di analisi della contemporaneità, alla quale le donne continuano a partecipare.

Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
SCARICA LA MINI-CAMPAGNA REALIZZATA DA IDEE
Video Promo Idee
 
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MIGRANTI E BANCHE

Sostieni l'Associazione con un'originale idea regalo:
IL QUADERNO DEI SOLDI e le schede
per la redazione del bilancio familiare

quaderno soldi


Sostieni il progetto "Taglia e Cuci IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO"
con l'invio di stoffe a iDEE per il laboratorio di sartoria!

migrantiebarche


Per l’invio delle stoffe: ASSOCIAZIONE iDEE:
via Torino 153 – 00184 Roma alla c.a. di Sara Reggio.

Clicca qui per saperne di più sull'Associazione

 
Ecuador: riflessioni sul Buen Vivir con Bepi Tonello
Concorso Cooperarte