1 2 3 4
07/02/2019 Il blog di Idee
"La scienza non è donna"?

La fisica è stata inventata dagli uomini e l'ingresso per essa non è su invito."

Scienza donnaLa fisica è stata inventata dagli uomini e l'ingresso per essa non è su invito.” Questo dichiarava lo scorso ottobre un ricercatore del Cern in merito alla partecipazione delle donne al mondo scientifico, mondo evidentemente – a suo giudizio – nato per essere popolato da soli uomini.

Al ricercatore (che è stato sospeso per tre giorni dalla sua Università) sono arrivate subito puntuali repliche. Tanto per ricordare soltanto qualche nome:Marie Curie, nata in Polonia il 7 novembre 1867, che nel 1898 introdusse nella comunità scientifica il termine «radioattività». Emmy Noether, nata nel 1882 in Germania e madre del teorema di Noether. Di lei Albert Einstein, dopo aver appreso la notizia della sua morte, disse: “Emmy è stata il più grande genio creativo matematico da quando l’istruzione superiore è stata aperta anche alle donne”. E poi ancora, Rosalinda Franklin,scienziata che rese possibile la scoperta del DNA; e Marie Goeppert Mayer premio Nobel per la fisica nel 1963 per la sua teoria sui "numeri magici" che determinano la stabilità degli atomi; Wu Chieng-Shiune, professore di fisica alla Columbia University nella seconda metà del ‘900, scopritrice della non conservazione della parità nelle interazioni deboli; Rita Levi Montalcini e Margherita Hack.

Probabilmente la maggior parte di questi nomi non sono noti ai più. E neppure alle più. E’ forse anche per questo che nel 2015 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha ritenuto necessario proclamare l’11 Febbraio “Giornata Internazionale per le donne e le ragazze nella Scienza”.

Proprio in occasione della ricorrenza di questa Giornata, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterre, ha esortato all’ impegno “per porre fine ai pregiudizi, e per maggiori investimenti nel campo dell’educazione nella scienza, tecnologia, ingegneria e matematica per tutte le donne e le ragazze, nonché per opportunità per la loro carriera e l’avanzamento professionale a lungo termine, in modo che tutti possano trarre beneficio dai loro innovativi contributi futuri”. Contributi futuri che potranno arrivare soltanto se realmente le donne e le ragazze avranno possibilità di accesso, verranno valorizzate e avranno la possibilità di esprimere il loro talento. Anche nel campo scientifico.

Ma cosa serve perché tutto questo accada?

Dicci cosa ne pensi.

Fonti:

http://matematica.unibocconi.it/articoli/i-contributi-delle-donne-alla-scienza-ieri-e-oggi

https://www.focus.it/scienza/scienze/6-donne-che-hanno-cambiato-il-mondo

https://www.huffingtonpost.it/2018/10/01/la-scienza-non-e-materia-per-donne-la-direttrice-gianotti-risponde-alla-teoria-del-fisico-cern_a_23547282/

https://www.unric.org/it/attualita/32255-giornata-internazionale-per-le-donne-e-le-ragazze-nella-scienza-11-febbraio

Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
SCARICA LA MINI-CAMPAGNA REALIZZATA DA IDEE
Video Promo Idee
 
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MIGRANTI E BANCHE

Sostieni l'Associazione con un'originale idea regalo:
IL QUADERNO DEI SOLDI e le schede
per la redazione del bilancio familiare

quaderno soldi


Sostieni il progetto "Taglia e Cuci IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO"
con l'invio di stoffe a iDEE per il laboratorio di sartoria!

migrantiebarche


Per l’invio delle stoffe: ASSOCIAZIONE iDEE:
via Torino 153 – 00184 Roma alla c.a. di Sara Reggio.

Clicca qui per saperne di più sull'Associazione

 
Ecuador: riflessioni sul Buen Vivir con Bepi Tonello
Concorso Cooperarte