1 2 3 4
01/09/2009 Newsletter - Num 5
BCC di Cittanova: un convegno per valorizzare l’imprenditoria femminile e non solo al Sud

“Donna & impresa, Nord e Sud: due realtà a confronto”. È questo il tema del convegno organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo di Cittanova lo scorso 18 aprile e svoltosi presso il Centro Congressi dell’Istituto. Hanno preso parte all’incontro Alessandro Azzi, Presidente di Federcasse, Flavio Talarico, l’allora presidente della Federazione delle BCC calabresi, Pierfilippo Verzaro, direttore generale della Federazione, Enrica Cavalli, Presidente di iDEE e Francesco Morano, presidente della BCC. Tra le autorità Maria Stella Ciarletta, consigliere Regionale per le Pari Opportunità e Angela Napoli, parlamentare calabrese.
L’incontro è stato l’occasione per confrontarsi sulle difficoltà e le opportunità di fare impresa al femminile, al Sud come al Nord. Di questo hanno parlato Giulia Mandagli e Pia Cittadini, imprenditrici rispettivamente del Sud e del Nord.
Ne è uscito uno spaccato molto interessante confermato anche dai dati del Rapporto Unioncamere, che il presidente Azzi ha illustrato nel suo intervento.
Il Rapporto, infatti, documenta una realtà in cui sono oltre un milione le imprese femminili. Ciò vuol dire che quasi un quarto delle imprese italiane è guidato da donne e che l’imprenditoria femminile sta registrando una dinamicità maggiore rispetto al totale delle imprese. La notizia buona è che il trend dell’impresa femminile fa segnare un segno positivo, quella cattiva è che sono ancora troppo poche le donne imprenditrici in Italia.
Secondo Azzi “negli ultimi mesi sono state scritte molte cose riguardo ai rimedi necessari per rimettere in moto il paese: liberalizzazioni, mercati più efficienti, fisco più leggero, investimenti in ricerca e innovazione e così via. Eppure, come evidenziato in un libro di qualche tempo fa di Maurizio Ferrera (ordinario di politiche sociali e del lavoro all’Università di Milano), esiste una risorsa più importante, facilmente ed immediatamente attivabile: il lavoro femminile”.
Nell'ultimo decennio, infatti, l'incremento dell'occupazione femminile negli altri Paesi sviluppati ha notevolmente contribuito alla crescita globale dell'intera economia.
Una delle più grandi occasioni per il nostro futuro è, allora, anche quella più semplice: fare largo alle donne.
Occorre, dunque, fornire alle professioniste mezzi necessari per la loro crescita. A cominciare da quelli finanziari. Per questo la BCC di Cittanova ha ribadito l’impegno a sostegno dell’imprenditoria femminile calabrese – come sottolineato da Morano, presidente della BCC e da Tiziana Cosentino, consigliere della stessa Banca – attraverso due plafond che prevedono un fondo perduto per sostenere le spese di avvio attività e un milione di euro in finanziamenti a tassi agevolati per sostenere nuove idee imprenditoriali.
Ma le sfaccettature dell’universo femminile sono molteplici. Ad illustrarne alcune è stata Maria Stella Ciarletta, che nel suo intervento ha messo in evidenza come la pluralità dei ruoli – famiglia e lavoro – non venga adeguatamente sostenuta dal Welfare e come sia quindi necessario applicare alle politiche di creazione d’impresa strumenti che aiutino la conciliazione con la vita familiare. La strada giusta – secondo Angela Napoli – è quella di promuovere il lavoro femminile migliorando le condizioni sociali delle donne, che “sono dotate di senso – ha dichiarato – di responsabilità, hanno doti organizzative e di mediazione, ma non hanno però acquisito consapevolezza della propria capacità e del proprio ruolo”.
Interessante anche la testimonianza di Enrica Cavalli. Nella tripla veste di donna, imprenditrice, nonché presidente di iDEE. E la stessa realtà di iDEE, l’associazione delle donne del Credito Cooperativo, mostra l’attenzione del movimento delle BCC verso l’universo femminile: essa rappresenta un punto di riferimento essenziale per valorizzare il lavoro delle donne all’interno del sistema.

Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
Iscriviti / Cancellati
 Iscriviti / cancellati alla nostra newsletter
 
Ultimo invio
Per visualizzare tutti gli articoli dell'ultimo invio premi qui
 
Archivio Newsletter
» Numero 9 23/07/2013

» Numero 8 23/07/2013

» Numero 7 05/12/2011

» Numero 6 06/08/2010

» Numero 5 01/09/2009

» Numero 4 08/03/2009

» Numero 3 06/05/2008

» Numero 2 01/08/2007

» Numero 1 18/12/2006

» Numero 0 07/07/2006