1 2 3 4
01/09/2009 Newsletter - Num 5
Ambientiamo. iDEE in campo per lo sviluppo sostenibile

iDEE a favore dell’ambiente. Con questo gioco di parole, che unisce il nome dell’Associazione delle donne del Credito Cooperativo ai temi dell’ecologia, si possono sintetizzare le due giornate di studio organizzate dal Gruppo di Lavoro Ambiente e Sviluppo Sostenibile dell’Associazione.
L’evento – dal titolo “AmbienTiAmo. iDEE in campo per lo sviluppo sostenibile” – si è svolto il 13 e 14 giugno nel cuore della Maremma, presso il Centro per le Energie Rinnovabili di Legambiente “Il Girasole” a Rispescia, a pochi chilometri da Grosseto.
Enrica Cavalli, presidente di iDEE, nel suo saluto ai partecipanti ha definito l’incontro un’opportunità che “consente di riflettere su un argomento cruciale come quello dello sviluppo sostenibile”. Tema, quest’ultimo, connesso con le questioni all’ordine del giorno del summit di Copenhagen previsto per il prossimo dicembre 2009. In cima alle priorità dell’agenda di Copenhagen ci sono i cambiamenti climatici. Si affronterà, infatti, nella capitale danese il complesso problema delle emissioni di CO2, rivedendo probabilmente, quanto previsto dal Protocollo di Kyoto. Dunque, le questioni trattate durante l’incontro di Rispescia hanno portato in primo piano i temi di attualità legati all’ambiente e allo sviluppo sostenibile.
Nel corso dell’incontro di Rispescia – che ha aperto la due giorni di studio – ha preso la parola Maurizio Sonno della BCC Maremma di Grosseto, banca all’avanguardia per quel che concerne la sostenibilità. La BCC, infatti, è stata nel 2004 promotrice della prima intesa con Legambiente.  L’accordo è finalizzato alla concessione di finanziamenti per l’installazione e l’incentivazione dell’uso di impianti da fonti rinnovabili. L’intesa, poi, è stata rilanciata anche a livello nazionale. L’obiettivo, che si pone tutto il Credito Cooperativo, è quello di favorire e incentivare la diffusione delle fonti di energia pulite, attraverso un sistema di informazione e di sostegno finanziario che consenta una maggiore facilità nel realizzare i progetti.
A chiudere l’appuntamento è stato Angelo Gentili, responsabile della segreteria nazionale di Legambiente, che ha illustrato le caratteristiche del Centro e il programma delle attività delle giornate. In particolare, sono stati predisposti laboratori didattici e creativi su energie rinnovabili e riciclo dei materiali e si sono effettuate escursioni guidate per conoscere il Parco della Maremma. Inoltre ci sono stati momenti informativi sulle relazione tra ecologia ed economia e sul ruolo che possono ricoprire le banche locali. Anche l’enogastronomia ha avuto un’impronta ambientalista: le ricette tipiche maremmane sono state preparate per gli ospiti del Centro utilizzando prodotti biologici e puntando tutto sulle tradizionali pietanze toscane.

Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
Iscriviti / Cancellati
 Iscriviti / cancellati alla nostra newsletter
 
Ultimo invio
Per visualizzare tutti gli articoli dell'ultimo invio premi qui
 
Archivio Newsletter
» Numero 9 23/07/2013

» Numero 8 23/07/2013

» Numero 7 05/12/2011

» Numero 6 06/08/2010

» Numero 5 01/09/2009

» Numero 4 08/03/2009

» Numero 3 06/05/2008

» Numero 2 01/08/2007

» Numero 1 18/12/2006

» Numero 0 07/07/2006