1 2 3 4
05/12/2011 Newsletter - Num 7
Seminario di iDEE su conciliazione tra vita e lavoro.

Il seminario, articolato in due incontri, è stato l’occasione per presentare la brochure dal titolo “Equilibrio. Strumenti per una gestione efficace dei tempi di vita e di lavoro nelle imprese cooperative” realizzata con il patrocinio del Ministero delle Pari Opportunità. L’obiettivo della pubblicazione è di far conoscere gli strumenti per il raggiungimento di un efficace bilanciamento tra vita e lavoro. Al tempo stesso la brochure – che prende spunto da un’iniziativa realizzata dall’Associazione Donne in Cooperazione del Trentino e poi rilanciata da iDEE a livello nazionale – è rivolta a diffondere ulteriormente le best practices già presenti nella cooperazione di credito e al di fuori di essa. Alla stesura ed alla messa a punto dei contenuti hanno lavorato Simonetta Fedrizzi (della Federazione della Cooperazione Trentina) e Claudia Gonnella (di Federcasse), con la collaborazione di Anna Maria Saponara (di Iccrea Banca).

Finalità del seminario non è stata solo quella di approfondire i temi delle pari opportunità e della conciliazione, ma anche di offrire spunti di riflessione sul contributo che le donne possono dare al rilancio dello sviluppo del Paese. Argomenti, peraltro, evidenziati da Mario Draghi, allora Governatore della Banca d’Italia, nelle sue “Considerazioni finali”.

Il divario di genere nei diversi settori del lavoro e dell’economia è, infatti, ancora fortemente penalizzante per le donne non solo in termini di riconoscimento e carriera, ma anche rispetto al tema della qualità della vita, segnata dalla costante ricerca di un equilibrio non facile da raggiungere tra impegni di carattere familiare e crescita professionale.

Il convegno – aperto dai saluti della Presidente di iDEE Cristina Donà – ha visto la partecipazione di esperti e rappresentanti del mondo accademico, bancario ed e istituzionale. A cominciare da Alessandro Azzi, Presidente di Federcasse, Stefano Zamagni, Professore Ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna, Mariella Taliercio Presidente Associazione delle Donne della Banca di Italia, Gianna Zappi Responsabile Corporate Social Responsibility dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI), Roberta Nunin, Professore Associato di Diritto del Lavoro all’Università di Trieste, Barbara Poggio, Professore di Sociologia del Lavoro all’Università di Trento, Anna Bonfrisco, senatrice del Pdl e Alessia Mosca, parlamentare del Pd, queste ultime promotrici della legge sulle “quote rosa” nei Consigli di amministrazione.

A moderare i lavori è stata Monica D’Ascenzo, giornalista de “Il Sole 24 Ore” e autrice del libro “Fatti più in là. Donne al vertice delle aziende: le quote rosa nei CdA”, nel quale viene censita l’iniziativa promossa da iDEE e Federcasse relativa alla Raccomandazione per l’inserimento di almeno una donna nei CdA delle Banche e società del Credito Cooperativo.

Al secondo incontro, quello del 18 giugno, sono intervenuti Maria Zeno, Dirigente Scolastico, in qualità di moderatrice; Cristina Donà, Presidente iDEE, Caterina Masè Presidente Associazione Nazionale DoMus, Anna Maria Sireno, Responsabile Ufficio Finanza Credito Cooperativo Mediocrati, Roberta Nunin, docente di Diritto del Lavoro nell’Università degli Studi di Trieste, Simonetta Fedrizzi, Associazione Donne in Cooperazione e Claudia Gonnella, responsabile comunicazione dell’Associazione iDEE.

Tutti gli atti del seminario sono scaricabili dal sito: www.idee.bcc.it.
Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
Iscriviti / Cancellati
 Iscriviti / cancellati alla nostra newsletter
 
Ultimo invio
Per visualizzare tutti gli articoli dell'ultimo invio premi qui
 
Archivio Newsletter
» Numero 9 23/07/2013

» Numero 8 23/07/2013

» Numero 7 05/12/2011

» Numero 6 06/08/2010

» Numero 5 01/09/2009

» Numero 4 08/03/2009

» Numero 3 06/05/2008

» Numero 2 01/08/2007

» Numero 1 18/12/2006

» Numero 0 07/07/2006