1 2 3 4
Oltre la parità
Le Bcc impegnate a valorizzare il potenziale femminile


Oltre la parità. Per una valorizzazione del potenziale femminile. Questo il titolo di un importante convegno che la Federazione Regionale delle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia, ha organizzato a Udine a metà aprile in collaborazione con la Regione.

Non è stato però il classico convegno sulle pari opportunità dedicato agli addetti ai lavori (solitamente una ristretta cerchia di studiosi e appassionati della materia) con relativo rischio di autoreferenzialità.

Non è stata neppure una celebrazione di circostanza (magari collegata all’8 marzo), ma, a detta dello stesso presidente della Federazione dott. Giuseppe Graffi Brunoro, l’inizio di un lavoro insieme agli stakeholders.

A confrontarsi sul tema sempre più importante delle pari opportunità e della conciliazione lavoro – famiglia sono stati banchieri (presidenti e consiglieri di amministrazione), direttori generali, lavoratrici e lavoratori, sindacalisti, politici e dirigenti regionali dell’Agenzia Regionale del Lavoro. Tutti stimolati e provocati al dibattito da due noti docenti universitari: il Prof. Tellia dell’Ateneo udinese e la Prof.ssa Roberta Nunin, avvocato e docente di Diritto del Lavoro all’Università di Trieste.

A susseguirsi negli interventi il Direttore della Federazione Giorgio Minute, il Presidente Giuseppe Graffi Brunoro, il Direttore dell’Agenzia Regionale del Lavoro Dott. Domenico Tranquilli, che ha portato i saluti dell’assessore regionale al lavoro Angela Brandi.

A chiedere di avviare riflessione all’interno del gruppo di tutte le 15 BCC regionali sulla questione conciliazione e parità è stata la Commissione Bilaterale sulle Pari Opportunità.

Gli strumenti legislativi (come illustrato dalla Prof.ssa Nunin) non mancano; non manca neppure la volontà della Regione, come ben illustrato dal dott. Tranquilli e dalla dott.ssa Chiara Cristini, di mettere a disposizione delle aziende una task force dedicata per rendere più semplice l’ideazione e la presentazione di progetti concreti per la conciliazione e per promuovere la parità di genere nelle aziende.

A dibattere sui temi presentati dei relatori, in una tavola rotonda moderata da Claudia Benedetti, responsabile del Servizio comunicazione, sviluppo, identità e social banking della Federazione nazionale delle Bcc, sono stati chiamati: Elisa Marzinotto (Settore Politiche Lavoro e Sociali, Provincia di Pordenone), Luca Occhialini (presidente della Commissione sindacale della Federazione delle Bcc), Edgarda Fiorini (presidente nazionale del Gruppo donne di Confartigianato), Grazia Di Pasquale (rappresentante Fisba Cisl nella Commissione paritetica per le pari opportunità delle Bcc Fvg), Mattia Grion (segretario generale Fisac Cgil Fvg) e Gianfranco Amato, presidente del Centro Studi Fabi “Pietro Desiderato”.

La sfida lanciata è che non solo ci sia una sempre maggiore presa di coscienza e sensibilità da parte di chi governa il locale Credito Cooperativo sul tema oggetto del convegno. Soprattutto banche che si ispirano a valori quali “centralità dell’uomo”, “localismo”, “cooperazione”, sappiano innovare anche in questo ambito.
Cerca
Area riservata
Accedi all'area riservata
 
SCARICA LA MINI-CAMPAGNA REALIZZATA DA IDEE
Video Promo Idee
 
ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MIGRANTI E BANCHE

Sostieni il progetto "Taglia e Cuci IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO"
con l'invio di stoffe a iDEE per il laboratorio di sartoria!
migrantiebarche
Per l’invio delle stoffe: ASSOCIAZIONE iDEE:
Via Lucrezia Romana 41/47, 00178 Roma alla c.a. di Chiara Pieretti.

Clicca qui per saperne di più sull'Associazione

 
Ecuador: riflessioni sul Buen Vivir con Bepi Tonello
Concorso Cooperarte